Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Le notizie

Londra

Grandi cambiamenti nella relazione tra proprietari e utilizzatori secondo lo studio Offices 2020 di Jones Lang LaSalle: i tenant in Europa diventano più forti

Le “partnership strategiche” tra proprietari ed utilizzatori sono importanti per il futuro del mercato di immobili commerciali


Londra, 20 Dicembre - Secondo il dipartimento Research di Jones Lang LaSalle, è in atto un enorme cambiamento nel tradizionale rapporto tra proprietari e affittuari.
 
Secondo i dati rilevati dallo studio Offices 2020, l’80% dei dirigenti di società immobiliari è convinto che gli utilizzatori stiano diventando più potenti ed esigenti nei confronti di proprietari e investitori.
 
Benoît du Passage, Managing Director – Francia e Sud Europa di Jones Lang LaSalle ed executive sponsor del progetto, spiega: “Gli utilizzatori riconoscono di essere in una posizione negoziale più forte che mai rispetto al passato e stanno rivedendo le proprie strategie immobiliari per assicurarsi che gli spazi di lavoro supportino maggiormente il proprio business.
Lo spostamento degli equilibri di potere sta cambiando il panorama immobiliare in direzione di una maggiore collaborazione tra proprietari e sviluppatori. Ci aspettiamo che la forza degli utilizzatori continui a crescere per almeno dieci anni, in anticipo sui trend ciclici.”
 
Bill Page, Director, EMEA Research di Jones Lang LaSalle che sta guidando il programma di ricerca, aggiunge: “si è verificato un cambio di paradigma nel mercato europeo degli uffici, che è oggi fortemente influenzato dalla domanda. Gli utilizzatori hanno uno straordinario potere negoziale sul mercato e possono influenzare ciò che viene costruito. Le loro indicazioni possono raggiungere un notevole livello di dettaglio: la location, la capacità, la densità, la sostenibilità, la sicurezza, fino all’aria condizionata e agli sprinkler. Inoltre, partnership flessibili di lungo periodo con sviluppatori e fornitori esterni in outsourcing porteranno a risultati migliori per entrambe le parti, specialmente in assenza di finanziamenti.”
 
Aggiunge Page: “Con investimenti cauti e diretti, tutte le parti possono avere dei vantaggi. Tutto sta nell’abilità degli sviluppatori di costruire relazioni durature con i propri clienti e fornitori esterni, anticipando le loro esigenze, localizzando e configurando gli spazi in modo da apportare un valore aggiunto. Per di più, difficilmente i finanziamenti per gli sviluppi di uffici torneranno ai livelli precedenti al 2007, quindi potranno rendersi necessarie collaborazioni originali con clienti corporate per colmare il dislivello.”
 
Al culmine di questa tendenza, la durata delle locazioni sta diminuendo, mentre gli utilizzatori cercano strategie per spazi di lavoro più flessibili. La durata media delle locazioni per gli uffici localizzati nel centro di Londra è diminuita del 50% negli ultimi dieci anni, da 12.7 anni nel 2001 a 7.9 anni nel 2011 . La durata media delle locazioni nei principali mercati dell’Europa Occidentale è prevista in diminuzione a 5 anni entro il 2020. Ciò aumenterà l’attività mentre le locazioni termineranno più rapidamente e, nonostante l’assorbimento netto, la crescita dello stock utilizzato diminuirà sempre più spesso, a causa di spazi occupati in modo più efficiente.

Benoît du Passage conclude: “Gli utilizzatori hanno bisogno di spazi di lavoro efficienti e non hanno timore di chiedere ciò che vogliono. Gli sviluppatori hanno bisogno di utilizzatori di qualità. Dato che il tema immobiliare è oggi particolarmente sentito, i proprietari e i tenant devono promuovere la creazione di partnership dalle quali entrambi trarranno beneficio.”
 
– fine –
 
Note per i Redattori
 
Offices 2020 analizza i temi principali e le sfide che utilizzatori, investitori e sviluppatori dovranno affrontare nei prossimi dieci anni, tra i quali la sostenibilità, la location, l’asset management, l’obsolescenza degli edifici, la tecnologia, le working practice, l’allestimento e i finanziamenti.
 
La campagna ha la durata di un anno e affronta le tematiche più importanti nel settore al fine di aiutare investitori, sviluppatori ed utilizzatori a comprendere meglio i trend futuri e i cambiamenti che avverranno nel settore degli uffici e, di conseguenza, a prendere decisioni migliori circa le future opportunità di business.
Alcuni risultati rilevanti:
  • L’83% dei professionisti del real estate pensa che la sostenibilità sia la maggiore priorità strategica che condizionerà il settore degli uffici nei prossimi dieci anni;
  • La combinazione di sostenibilità, tecnologia e workplace practice accorcerà radicalmente il ciclo di vita degli edifici, creando una grande domanda di ristrutturazioni;
  • I futuri sviluppi tecnologici avranno un impatto significativo sulle esigenze di spazio e di allestimento, ma fino ad un certo punto. Potenzialmente i più efficaci saranno: il passaggio dalla tecnologia elettrica a 240 volt a quella a 12 volt, il cloud computing e il crescente uso di tecnologie mobili e collaborative che porteranno ad un utilizzo per il 70% sociale e il 30% individuale; 
  • I finanziamenti rimarranno limitati e si richiederanno sempre più spesso partnership creative e fonti di finanziamento alternative; sarà abbastanza per colmare il gap?

150 esperti in Europa e nel Medio Oriente sono stati interpellati per identificare e definire la top ten dei temi futuri da loro percepiti come più pertinenti oggi. Sono elencati qui di seguito:

  1. Which drivers will be the true enablers for sustainable real estate? 
  2. What will be more important and why: office location or office quality?
  3. Where will be the greatest change in office roll-out (building stock and location) and why? What will be the implications for office market performance?
  4. How will new workplace technology impact on building specification and fit outs?
  5. How might the cost and availability of development funding and finance change and what are the implications for office real estate?
  6. With workplace utilisation changing what are the key factors that will enable fundamental change and what will the office be "for"?
  7. How and why will tenure and the "landlord/tenant" relationship change?
  8. How will building life-cycles change and what does this mean for sustainable refurbishment and asset management?
  9. Given the challenges faced by real estate, will the industry be able to change? What talents and cultures will be required to succeed?
  10. How does a strategic "SWOT" analysis look for the industry over the next 10 years and what are the key success factors
Le risposte sono arrivate da specialisti in trasporti, comunicazioni, energia, sostenibilità, tecnologia, smart city e legislazione governativa, insieme a contributi da parte di investitori, sviluppatori ed utilizzatori clienti di Jones Lang LaSalle.
 
Queste risposte formeranno la struttura della campagna di ricerca di Jones Lang LaSalle. I risultati sono diffusi per mezzo di webmail, comunicati stampa, workshop con clienti e seminari di settore.