Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Le notizie

EMEA

Gli affitti degli studi legali arrivano ad un punto di svolta in Europa


Con prospettive di crescita globale volatili e sempre più divergenti, gli studi legali incontreranno condizioni di mercato differenziate in tutta Europa nel corso dei prossimi 12 mesi, secondo lo studio di Jones Lang LaSalle Global Law Firm Perspective 2013. La ricerca vuole rappresentare un barometro annuale dei trend immobiliari degli studi legali di tutto il mondo.
Il 2013 è stato un altro anno di cambiamenti nel vasto contesto economico in cui operano le imprese di diritto internazionale, contesto in cui vi è finalmente maggiore ottimismo per il futuro.

"Londra rimane un mercato di riferimento per gli studi legali e il sentiment sta seguendo una traiettoria ascendente. Le ultime ricerche di Legal Week indicano il terzo anno consecutivo di crescita per le prime 50 società e questo si è riflesso quest'anno in un incremento della domanda di spazi per uffici. Tuttavia, l'offerta di adeguato stock di uffici nella City di Londra si sta contraendo e gli studi legali vedono profilarsi il rischio di un aumento degli affitti e di una diminuzione degli incentivi a causa di un certo numero di grandi transazioni e dell'erodersi dell'offerta. La necessità di pianificare in anticipo nei confronti delle strategie dei proprietari non è mai stata così pressante", ha affermato Richard Proctor, responsabile del Central London Tenant Representation di Jones Lang LaSalle.
Ad agosto 2013, diciassette transazioni a Londra hanno riguardato oltre 49.700 metri quadrati, già sopra la media trimestrale di tre anni (48.522 m²) e +114% rispetto allo stesso periodo dell'anno prima. Le due più grandi transazioni a oggi sono state CMS Cameron McKenna, che ha affittato per un totale di 13.000 metri quadrati a Cannon Place, EC4, e Bird & Bird, con un pre-let di 12.650 mq al 12-14 di New Fetter Lane, EC4.
Anche in Germania gli studi legali potrebbero dover affrontare condizioni più favorevoli ai proprietari per i prossimi 24 mesi, in località selezionate tra Monaco di Baviera e Francoforte, dove gli affitti stanno raggiungendo rispettivamente € 31 e € 34 al metro quadrato al mese.

"La crescita degli studi legali nei top 7 mercati tedeschi è stata evidente se guardiamo le attività di affitto, con circa 150.000 mq di spazi per uffici in ciascuno degli ultimi due anni. Anche se l'attività è stata più contenuta nel 2013 con solo 45.000 mq di nuovi uffici affittati nel primo semestre, i fattori di crescita rimangono positivi sia per il numero di avvocati che dei crescenti ricavi", ha dichiarato Randy White, Regional Director, Tenant Representation di Jones Lang LaSalle in Germania.
Notizie economiche sempre più positive in gran parte dell'Eurozona influenzeranno probabilmente sia le entrate che le condizioni immobiliari per gli studi legali di tutta la regione.

"Nel 2014 prevediamo vi siano grandi opportunità per gli studi legali che cercano di approfittare delle condizioni favorevoli ai tenant in alcune parti dell'Eurozona. Tali mercati includono Milano, Parigi, Bruxelles, Madrid e Varsavia, dove il vacancy rate più alto e migliori opportunità di negoziare con i proprietari favorirà studi legali che cerchino di migliorare la qualità dei loro immobili o di ridurre i costi", ha affermato Tom Carroll, Head of EMEA Research presso Jones Lang LaSalle.
Secondo Jones Lang LaSalle le divergenze nelle opportunità in tutto il mondo comincerà a ricongiungersi nella seconda parte del 2014 e all'inizio del 2015, quando si prevede che gli studi legali si troveranno a dover affrontare mercati immobiliari con minore offerta, con conseguente maggiore fiducia nei proprietari e minor potere di leva nei negoziati di affitto.