Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Le notizie

Londra

Retail Globale – Going East

Settima Parte di Retail 2020 di Jones Lang LaSalle


Londra, 7 Settembre 2010 - Jones Lang LaSalle ha lanciato oggi la settima parte dello studio Retail 2020: “Going East”. Retail 2020, lanciato il 28 Maggio attraverso un sito web interattivo, prende in esame il panorama globale del retail, settore in costante e rapido cambiamento, nei prossimi 10 anni.

La settima parte del report esamina il continuo movimento di proprietari ed utilizzatori dell’Europa occidentale verso il mercato dei consumatori dell’est, ancora relativamente sottosviluppato e in rapida crescita. La saturazione degli spazi retail in Europa occidentale costituisce un forte incentivo per i retailer e gli investitori ad espandersi nei mercati dell’est, particolarmente quelli di India e Cina, i cui mercati retail locali non sono ancora consolidati ma presentano un bacino di consumatori in espansione.  

Robert Bonwell, CEO EMEA Retail di Jones Lang LaSalle, commenta: “Nei prossimi dieci anni Cina e India sperimenteranno una crescita economica continua e l’aumento dei livelli salariali farà decisamente salire la domanda di retail. In questi Paesi i brand occidentali, specialmente quelli di lusso, sono molto amati dalla classe media, che si sta espandendo ed ha un potere d’acquisto sempre maggiore. Si tratta di un trend di lungo periodo che nessun retailer o centro commerciale può permettersi di ignorare, soprattutto perché in Cina e India si trovano le popolazioni più numerose al mondo.”

James Dolphin, Head of pan-European Retail Agency di Jones Lang LaSalle, aggiunge: “Mentre l’industria europea del retail impiegherà maggiori risorse nell’espansione verso il Far East, si registreranno movimenti anche in aree più vicine. Grazie ai governi stabili, ai bassi livelli di debito e alla crescente popolazione, i paesi nordici eserciteranno una grande attrazione nei confronti dei retailer desiderosi di espandersi; molti dei principali brand internazionali stanno già formulando ed applicando ampie strategie di espansione al nord. Anche la Russia, grazie all’aumento dei prezzi di gas e petrolio, ha osservato un ulteriore miglioramento del potere d’acquisto e ciò permetterà ai nuovi entranti di mietere grandi successi entro il 2020.”

Anche l’Egitto e la Turchia attireranno l’interesse degli operatori retail. La Turchia è già da qualche anno nel mirino dei retailer ma presenta ancora grandi opportunità di crescita nel prossimo decennio. L’Egitto sta solo iniziando ad osservare un’autentica attività e sarà uno dei mercati emergenti più strategici per quei player che intendano implementare serie strategie globali.”

Conclude Bonwell : “Nonostante varie opportunità all’est, l’espansione di successo resterà una sfida e vedrà vincitore solo chi sarà in grado di anticipare quale sarà il prossimo hot spot retail, quando decollerà e quanto sarà necessario investirci. Sarà cruciale analizzare i rischi rilevanti che comporta l’ingresso in un nuovo mercato, come la stabilità del sistema politico ad esempio, ma anche implementare modelli avanzati di espansione che tengano in considerazione le potenzialità di crescita derivate dall’e-commerce.”
 
– fine –