Skip Ribbon Commands
Skip to main content

Le notizie

Milano

Canoni Prime e Assorbimento: primo calo significativo nel Mercato degli Uffici in Europa

Secondo il Q1 European Office Clock di Jones Lang LaSalle


Milano, 30 Aprile 2009 – Secondo il  Q1 2009 European Office Rental Clock di Jones Lang LaSalle, i canoni prime nel mercato degli uffici in Europa sono diminuiti dell’8.0% nel trimestre, un calo mai registrato prima dall’Indice. L’Indice si basa sulla performance di 24 mercati ed evidenzia come i canoni prime siano diminuiti nella maggior parte dei mercati, guidati da Mosca e Londra (-28.6% e -21.1% rispettivamente), sebbene anche Madrid (-12.5%) e Varsavia (-10.7%)  abbiano mostrato una diminuzione a due cifre dei canoni nel corso del trimestre. La correzione dei valori nelle maggiori città tedesche è stata minore, con diminuzioni tra il 2% e il 5% dei canoni.
 
A seguito delle razionalizzazioni degli spazi operate dalla maggior parte degli utilizzatori, l’assorbimento ha rallentato nel corso di tutto il 2008 con conseguenti ulteriori diminuzioni nei volumi di assorbimento nel primo trimestre 2009. Il volume complessivo dell’assorbimento in Europa ha raggiunto 1.9 milioni di mq, con una diminuzione del 37% nel trimestre (-40% rispetto al Q1 2008) e del 31% rispetto alla media quinquennale. In particolare, i mercati dell’Europa Centrale ed Orientale (CEE) sono stati influenzati dal peggioramento delle condizioni e delle prospettive economiche: il volume di assorbimento è diminuito del 41% nel trimestre. Nell’ Europa Occidentale, diminuzioni sostanziali nell’assorbimento sono state registrate ad Utrecht (-82%) e Dublino (-71%), ma anche mercati più importanti in termini di volume come quelli di Londra (-65%), Madrid (-56%), Monaco (-44%) e Parigi (-23%) hanno visto diminuire in modo consistente la propria attività nel Q1 2009 rispetto ai primi tre mesi del 2008.  
 
La domanda debole e il completamento di oltre 2 milioni di mq nel primo trimestre hanno causato l’incremento complessivo del tasso di sfitto in Europa dal 7.7% nel Q4 2008 all’8.5% nel Q1 2009. Il tasso di sfitto per i paesi dell’area CEE (Europa Centrale ed Orientale) è salito al 13.6% nel Q1 2009 dal 4.9% dello scorso anno, guidato dall’alto livello di completamenti registrato a Mosca. I tassi di sfitto in Europa variano oggi tra il 2.4% del Lussemburgo e il 18.5% di Dublino.  
Commentando il Q1 Clock, Chris Staveley, Head of Cross-border team di Jones Lang LaSalle ha dichiarato: “Molti progetti ad uso uffici sono stati cancellati o posticipati negli ultimi mesi; ad ogni modo il drastico rallentamento nell’assorbimento del settore sta esercitando una pressione crescente sui livelli dei canoni prime. Questi indicatori di mercato dimostrano che la recessione globale ha iniziato ad influenzare in modo significativo il mercato occupazionale dei paesi europei”.
                
           
Nota per I Redattori:
Il Q1 European Office Clock di Jones Lang LaSalle è accessibile attraverso questo link:
http://www.joneslanglasalle.eu/EMEA/EN-GB/Pages/EuropeanOfficePropertyClock.aspx
- fine -