Comunicato stampa

JLL: pubblicato l’Italian Residential Snapshot H1 2022

Milano, Roma, Torino, Firenze le città principali nel radar degli investitori

In aumento dal 6% al 7.5% il peso del settore residenziale nel totale degli investimenti real estate 

28 luglio 2022

Beatrice Di Marco

Corporate Marketing Manager
+393331550699

Milano, 25 luglio 2022 – Secondo una recente ricerca elaborata da JLL, società leader nella consulenza specializzata per il settore immobiliare e nella gestione degli investimenti, nei primi 6 mesi dell’anno il settore residenziale in Italia ha registrato un trend molto positivo raggiungendo oltre 470 milioni di euro (di cui circa 150 milioni di euro nel 2° trimestre 2022) di volumi di investimento, oltre il doppio del primo semestre 2021 (circa 200 Mln di euro)

Nonostante l’economia italiana stia subendo un rallentamento causato dal conflitto russo-ucraino, il settore del living si conferma sempre più attrattivo per gli investitori, che hanno focalizzato l’interesse soprattutto su Milano, oltre che su Roma e Torino.

La propensione all'investimento nel settore residenziale ha continuato ad accelerare in tutti i mercati e gli investitori immobiliari hanno raggiunto una fase in cui gli investimenti nel settore abitativo stanno acquisendo la stessa importanza dei settori commerciali tradizionali. Il peso del settore residenziale è aumentato dal 6% a quasi l’8% nei volumi totali di investimento nei mercati dei capitali (circa 6,4 miliardi di euro nel 1° semestre 2022) principalmente per le nuove tendenze emergenti tra cui il multifamily e il co-living.

Contestualmente, anche nel mercato residenziale tradizionale, il settore ha dimostrato la sua resilienza, con volumi nel 2021 superiori a quelli del 2019. Non solo un effetto rimbalzo, ma la conseguenza di nuove esigenze abitative in termini di spazi e qualità delle abitazioni emerse nel post Covid, che hanno spinto la domanda. Il 2022, partito con una crescita del 12% nel primo trimestre in termini di Transazioni normalizzate (NTN), dovrebbe chiudersi con un bilancio positivo, anche se con tassi di crescita inferiori a quelli del 2021. Una tendenza dovuta sia alla situazione geopolitica, sia al rialzo dei tassi di interesse sui mutui e alla crescita dell’inflazione.

“Il comparto Living sta assumendo un valore strategico sempre più rilevante per gli investitori in Commercial Real Estate – commenta Antonio Fuoco, Head of Living Capital Markets. “L’interesse degli investitori si concentra prevalentemente sulle location prime quali Milano e Roma, ma sia per operazioni BTR sia BTS, ma recenti transazioni hanno dimostrato attrattività di mercati quali Torino e Firenze. Con lo sviluppo sempre maggiore del BTR in Italia, si proseguirà con la tendenziale istituzionalizzazione del settore Living, incrementandone la profondità e stabilizzandolo sempre più dalle fluttuazioni di mercato nel lungo periodo Per JLL è Importante poter oggi presidiare questo mercato anche attraverso la recente partnership commerciale con Abitare.co, leader nazionale nelle vendite di edilizia residenziale di nuova costruzione, con cui JLL entra nel B2C anche in Italia, seguendo la strategia globale di sviluppo dello specifico settore.


About JLL

JLL (NYSE: JLL) è una società leader nei servizi, nella consulenza e nella gestione degli investimenti per il settore immobiliare. JLL si impegna a re-immaginare il futuro del settore immobiliare per un mondo migliore, utilizzando le tecnologie più avanzate per creare opportunità di business, spazi innovativi e soluzioni immobiliari sostenibili per i propri clienti, persone e comunità. JLL è una società Fortune 500 con un fatturato annuo di 19,4 miliardi di dollari, operazioni in oltre 80 paesi e un team globale di oltre 100.000 dipendenti (dati al 31 marzo 2022). JLL è il nome del brand, e un marchio registrato, di Jones Lang Lasalle Incorporated. Per ulteriori informazioni, visitare il sito jll.com.